Osservatorio Corte Costituzionale

Il neo costituito Osservatorio Corte Costituzionale è composto dall’Avv. Roberto Fabio Tricoli, Responsabile, dall’Avv. Cristina Alfieri, dall’Avv. Jacopo Luigi Allegri, dall’Avv. Francesca Baggio, dall'Avv. Michele Camolese, dal Prof. Avv. Filippo Dinacci, dall'Avv. Federico Febbo, dall’Avv. Fabio Ghiberti, dal Prof. Avv. Adelmo Manna, dall’Avv. Annalisa Stile. Delegati di Giunta l’Avv. Fabio Ferrara e l’Avv. Federico Vianelli.

L’Osservatorio si propone di monitorare la giurisprudenza della Corte Costituzionale e, ancor prima, le questioni di costituzionalità alla medesima sottoposte, attraverso un approccio sistematico che porti alla luce i contrasti “interni” tra le stesse sentenze della Corte Costituzionale ed evidenzi il difficile dialogo tra le Corti. Tale attività di osservazione critica è finalizzata a fornire un supporto all’azione politica del Presidente e della Giunta.

In concreto, l’Osservatorio si propone di prospettare al Presidente e alla Giunta le tematiche da approfondire anche attraverso iniziative e convegni di respiro nazionale nonché di indicare proposte volte a rendere più omogeneo il sistema, rafforzare le garanzie e riaffermare i principi di portata nazionale ed “europea”. Al contempo, l’Osservatorio metterà a disposizione del Presidente e della Giunta documenti nei quali saranno analizzate alcune tra le più significative fattispecie sospettate di incostituzionalità con una forma spendibile nei giudizi a quo. L’Osservatorio valuterà, inoltre, l’eventuale elaborazione di proposte legislative finalizzate a rendere più accessibile il sindacato costituzionale. L’Osservatorio si prefigge altresì di segnalare al Presidente e alla Giunta i procedimenti nei quali, per le tematiche oggetto di trattazione e per il rilievo giuridico delle questioni, potrebbe essere opportuna la partecipazione dell’U.C.P.I. in qualità di “interveniente”. A riguardo si evidenzia che l’Unione, in persona del suo Presidente, rappresentata e difesa dal responsabile dell’Osservatorio, Avv. Roberto Fabio Tricoli, è recentemente intervenuta innanzi alla Corte Costituzionale nella nota questione di costituzionalità dell’art. 116 del D.p.r. n. 115/2002 per asserita violazione degli artt. 3, 97 e 111 Cost., sollevata da un giudice romano, riguardante il pagamento da parte dello Stato della retribuzione del difensore d’ufficio nel caso di assistito insolvente o di fatto irreperibile.



Ultima News

22/03/2017

Tarexit? La rivincita della legalitÓ

Come finirà la vicenda Taricco? Quale la portata, anche interna, della storica decisione della Corte Costituzionale? L’UCPI tiene vivo il dibattito in difesa della legalità penale, contro chi ne aveva celebrato i frettolosi funerali.

vai alla notizia...