22/06/2020
Legge di iniziativa popolare sulla separazione delle carriere dei magistrati: si rispetti la volontÓ dei cittadini e si consenta la discussione in aula

La lettera pubblica dell’Unione ai rappresentanti politici della maggioranza di governo affinché venga rispettata la volontà dei cittadini.

L’Unione Camere Penali Italiane si appella pubblicamente ai rappresentanti politici della maggioranza di governo affinché la proposta di legge costituzionale per introdurre la separazione delle carriere dei magistrati venga discussa in parlamento. Settantaquattromila cittadini italiani hanno firmato per chiedere l’introduzione di questa riforma costituzionale, l’unica riforma che può rendere i pubblici ministeri indipendenti dalla politica e rendere i giudici indipendenti dai pubblici ministeri. Sarebbe davvero sorprendente, ed anzi di inaudita gravità, che attraverso degli emendamenti soppressivi si pretendesse di impedire il confronto ed il dibattito su quella proposta, in spregio alla sua natura di iniziativa popolare e alla partecipazione diretta dei cittadini alla formazione delle leggi. Pubblichiamo la lettera dell’Unione.  

 DOWNLOAD